ceramica
Assemini,  Home

Buongiorno Ceramica, Assemini

Il 21 e 22 Maggio 2022 si è svolta ad Assemini e in altri 44 comuni italiani, la manifestazione “Buongiorno Ceramica“. Di cosa si tratta esattamente? È una manifestazione organizzata da AiCC, Associazione Italiana Città della Ceramica, iniziata nel 2015 e che si tiene ogni anno il terzo fine settimana di Maggio. L’AiCC invece nasce molti anni prima, nel 1999, con lo scopo di tutelare e valorizzare la ceramica artistica e artigianale in Italia.

 

I soci dell’associazione sono costituiti da tutti i comuni che hanno alle spalle una lunga tradizione della ceramica, riconosciuti dal MISE, Ministero dello Sviluppo Economico. Dopo la pandemia questo è stato il primo anno in cui la manifestazione si è potuta svolgere in presenza del pubblico.

 

Fanno parte dell’AiCC 45 comuni italiani della ceramica tra cui Assemini, nella città metropolitana di Cagliari, in Sardegna. Assemini vanta una lunga tradizione di ceramica alle spalle ed è stata nominata “Città di Antica Tradizione della Ceramica” marchio DOC. Assemini era conosciuta per la produzione de “su strexu”, quindi scodelle, brocche, piatti, casseruole e tutti gli utensili di uso quotidiano.

 

Uno dei manufatti più importanti e conosciuti ad Assemini è sicuramente “sa mariga”, la brocca. C’erano due tipologie di brocche, quella comune per uso quotidiano e la brocca della sposa, impreziosita da decorazioni incise con il giunco o con una canna intagliata. Un tempo la brocca d’uso quotidiano veniva usata per andare a prendere l’acqua nelle fontane del paese o al fiume, quando ancora non c’era l’acqua corrente nelle case.

 

 

Ceramica di design

Nel tempo l’arte della ceramica si è trasformata e ha preso forme, colori e usi diversi da quelli del passato. La prima vera svolta si è avuta nel 1919 quando un giovane ceramista di Bosa, Federico Melis, si trasferisce ad Assemini per collaborare con i figuli asseminesi e iniziare un grande lavoro di ricerca e sperimentazione. Lo scopo di questa ricerca era imparare la tecnica della ceramica smaltata per usarla sui prodotti locali ritenuti inadatti rispetto a quelli già in uso nel resto d’Italia. Con l’aiuto del figolo asseminese Vincenzo Farci riuscì a non far rovinare gli smalti dai fumi del forno. Nel 1927 presentò i suoi nuovi manufatti alla Fiera di Milano riscuotendo molto successo. Federico riuscì così a portare la ceramica artistica sarda ad un buon livello di tecnica ed espressione, con riferimenti al folklore sardo.

 

Da allora le diverse generazioni di ceramisti asseminesi hanno continuato a lavorare distinguendosi gli uni dagli altri. Oggi più che mai si può notare il diverso stile che li contraddistingue ed è davvero affascinante vedere i loro manufatti. I pezzi della tradizione continuano ad essere creati ma accanto a questi si è sviluppato un mercato fatto di bellissimi oggetti di design che danno un tocco di personalità agli ambienti della casa. La ceramica ha trovato spazio nella decorazione, nell’arredo, nell’arte ma anche nella creazione di splendide collane e pendenti.

 

 

 “Buongiorno Ceramica” edizione 2022

Quest’anno la manifestazione “Buongiorno Ceramica” si è tenuta il 21-22 Maggio e ad Assemini hanno aderito quattro ceramisti: Giovanni Deidda, Maria Grazia Gavini, Doriana Usai e Daniele Cesare Carboni. Io sono riuscita a visitare due botteghe, quella di Giovanni Deidda e quella di Maria Grazia Gavini. È stata una bellissima esperienza che rifarò sicuramente e che vi consiglio!! I ceramisti hanno accolto me e la mia famiglia calorosamente, ci hanno mostrato i loro laboratori, spiegandoci l’uso dei forni con le diverse temperature e come si lavora l’argilla. Abbiamo parlato di quando si usava la galena e l’argilla veniva presa nel cortile di casa, scavando gallerie nel terreno. Abbiamo avuto l’occasione di vedere come viene usato il tornio, come si modella l’argilla per creare bellissime pecorelle, salvadanai, nuraghi, ciotole e piatti. Mio figlio si è cimentato con la lavorazione e la decorazione, divertendosi e imparando qualcosa di nuovo.

 

 

Giovanni Deidda

Giovanni Deidda ha una personalità spumeggiante, ti conquista subito per il suo umorismo e la sua simpatia. Ma ciò che emerge parlando con lui è la passione per il suo lavoro, la conoscenza di un materiale che non ha segreti per lui: l’argilla. Le sue mani diventano tutt’uno con l’argilla facendole assumere forme perfette. Nella famiglia di Giovanni si lavora la ceramica già dal 1830, la sua infatti è la 4a generazione che porta avanti la tradizione. Nel suo laboratorio vedrai bellissimi manufatti, ognuno decorato secondo l’ispirazione del momento. Trovi il suo laboratorio in via Pola 70 ad Assemini.

 

 

Maria Grazia Gavini

Entrando nel laboratorio di Maria Grazia Gavini verrai accolto da un tripudio di colori. Ha frequentato la scuola d’arte di Sassari dove si innamora della ceramica e la sceglie per sperimentare stili e colori diversi. Nel 2008 apre il suo laboratorio ad Assemini, “I monili di Mag“, in cui crea i suoi manufatti usando soprattutto l’argilla refrattaria. Produce bellissime collane e pendenti, ma anche oggetti d’arredo come piatti, vasi, ciotole e i caratteristici pesci, che, come tutte le sue creazioni, sono distinti da bellissimi colori che catturano subito l’attenzione. Trovi il suo laboratorio in via dei Gerani 2 ad Assemini.

 

È stata un’esperienza istruttiva e importante sia per noi adulti ma soprattutto per mio figlio. Credo sia molto importante che i bambini imparino a conoscere le tradizioni che ci appartengono, toccando con mano e provando loro stessi a creare qualcosa con le loro mani.

Da parte mia credo che non riuscirò ad aspettare un altro anno e che piano piano andrò a conoscere anche gli altri ceramisti 🙂

 

 

Prossimi eventi ad Assemini

I prossimi eventi in programma ad Assemini sono la mostra di Anna Farci al Vecchio Municipio, intitolata “La mia arte nella luce della fede”. Verrà inaugurata venerdì 27 Maggio alle ore 17.30 e sarà visitabile fino al 5 Giugno 2022. Un’altra manifestazione che non puoi perderti è Monumenti Aperti che si terrà il prossimo 4-5 Giugno. Avrai la possibilità di visitare diverse chiese, le stalle del Conte Ceconi, il Vecchio Municipio e il Parco della bellissima Villa Asquer!! Segui anche la pagina Facebook di About Assemini and more per gli aggiornamenti!

 

Condividi il post su Facebook e iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su Assemini, sui suoi eventi e sulle escursioni che si possono fare partendo da qui!!

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.